Donazioni di immobili: quali sono le novità del 2019 ?

donazioni di immobili Frosinone

Che cos’è una donazione ?

La donazione di un immobile è il contratto con il quale un soggetto, il donante arricchisce per spirito di “liberalità”, senza alcuna controprestazione, un altro soggetto, il donatario, trasferendogli un proprio diritto o assumendo un obbligo nei suoi confronti

Per le donazioni di immobili nel 2019 entrano in vigore nuovi regolamenti

La norma inserita nella Manovra 2019 si chiama “Disposizioni per favorire la circolazione degli immobili oggetto di donazione” e modifica in maniera sostanziale la donazione immobiliare soprattutto per quanto riguarda la relativa tassazione.
La donazione immobiliare è un atto pubblico, perciò richiede la presenza di un notaio e di due testimoni, nonché una serie di costi non indifferenti di cui farsi carico. In pratica, la norma stabilisce che la mole di imposte da versare per effettuare la donazione sia quantificata in base al grado di parentela che c’è tra il donante ed il beneficiario, così da rendere più agevole il passaggio di proprietà rispetto a quanto avvenuto fino ad oggi. In particolare:

– se il beneficiario è il coniuge oppure un figlio del donante (parenti in linea retta) allora l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di 1,5 milioni di euro.
– Se invece il beneficiario è un fratello o una sorella del donante allora l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di 100 mila euro.
– Qualora il beneficiario sia portatore di handicap grave (riconosciuto ai sensi della legge 104) allora le imposte vengono quantificate in funzione della parte che supera il valore di 1,5 milioni di euro. Continua a Leggere…

Come valorizzare la propria casa prima della vendita ?

 

Come valorizzare al massimo la tua a casa ?

Il 2019 sarà l’anno giusto per vendere il proprio immobile! Ma prima di vendere la propria casa, è giusto preparare al meglio la propria abitazione.
Vi riportiamo 4 semplici consigli da seguire in caso aveste in mente di vendere il vostro immobile.

Le manutenzioni: bisogna intervenire sulle componenti usurate ( infissi da rinnovare, pavimenti scheggiati, ecc); bisogna ringiovanire bagno e cucina, eliminare oggetti più datati.

Presentare la propria casa al meglio: curare i dettagli esterni come il vialetto o il giardino.

Prezzo di vendita: bisogna affidarsi a dei professionisti per stabilire un prezzo competitivo e giusto.

Verificare tutti i documenti: avere pronti e aggiornati i propri documenti necessari per la vendita dell’immobile; la nostra agenzia vi aiuterà in questo

Continua a Leggere…

Previsioni immobiliari 2019, cosa aspettarci ?

 

Nel 2018, per quanto positiva, la crescita di fatturato immobiliare nella nostra penisola è stata più contenuta rispetto agli altri paesi europei. Per il 2019 c’è un rallentamento e un ristagno economico a livello globale, è previsto un ulteriore calo. Nell’arco dei prossimi 3-5 anni avrà luogo una nuova inversione di tendenza, che porterà a una ripresa il nostro mercato immobiliare

Dove investire in Italia ?

In Italia gli investimenti saranno diversificati a seconda della posizione geografica. Al nord, gli investimenti saranno concentrati sul settore terziario con un interesse anche per il settore logistico-industriale. Al centro invece, l’attenzione del mercato immobiliare sarà concentrata nell’ambito residenziale, già oggetto di investimenti da parte delle famiglie nel 2018. Al sud ci saranno investimenti per le strutture turistiche e attività di tipo ristorativo e alberghiero.  Continua a Leggere…

Bonus ristrutturazione 2019

Legge di Bilancio 2019

bonus ristrutturazione 2019 frosinone

Bonus ristrutturazioni 2019, la proroga della detrazione del 50% è una delle novità del prossimo anno per chi intende effettuare lavori in casa. Con la Legge di Bilancio 2019 il bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie è stato prorogato fino al prossimo 31 dicembre e tra le principali novità spicca l’obbligo di comunicazione ENEA delle spese sostenute per poter accedere alla detrazione fiscale.

Per quali lavori e possibile richiedere il bonus ?

Per capire a quali lavori spetta il bonus è possibile far riferimento alla guida dell’Agenzia delle Entrate alle agevolazioni sui lavori di ristrutturazione. La detrazione del 50% è riconosciuta per:

lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a, b, c, e d dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);

interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b, c, e d dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Alcuni esempi di lavori di manutenzione ordinaria per cui è riconosciuto il bonus ristrutturazioni sono i seguenti:
installazione di ascensori e scale di sicurezza;

– realizzazione e miglioramento dei servizi igienici;
– sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso;
– rifacimento di scale e rampe;
– interventi finalizzati al risparmio energetico;
– recinzione dell’area privata;
– costruzione di scale interne.Continua a Leggere…

Certificato di abitabilità: a cosa serve?

Certificato di abitabilità

A cosa serve il certificato di abitabilità?

certificato di abitabilità frosinone

In passato il certificato di abitabilità si riferiva all’edilizia residenziale, ovvero alle abitazioni, mentre il certificato di agibilità riguardava gli edifici che prevedevano l’accesso del pubblico, come uffici e negozi. Il “Testo Unico dell’edilizia” ha cancellato la differenza e la certificazione unica si riferisce all’ ”agibilità”. Si possono usare entrambi i termini, sapendo che sono oramai la stessa cosa.

È un documento estremamente importante che viene rilasciato dopo le verifiche un tecnico abilitato sui requisiti di abitabilità e che comprova l’idoneità di un immobile allìaccoglienza di persone nei locali, nel rispetto della sicurezza.

Cosa succede per l’acquisto o la vendita dell’immobile?

Quando si sceglie un immobile per acquistarlo non basta soltanto verificare con quali materiali è stato edificato, la posizione in cui si trova oppure come sono stati distribuiti i locali, ma è strettamente necessario soffermarsi con molta attenzione a controllare tutte le documentazioni che attestano il rispetto massimo della totalità delle normative urbanistiche, di quelle catastali e di quelle riguardanti sia l’igiene che la sicurezza.

Continua a Leggere…

Come si misura la superficie commerciale di un appartamento?

COME RILEVARE LE MISURE DELL’APPARTAMENTO

calcolo superficie commerciale frosinone

Come rilevare le misure di un appartamento, è uno dei tanti argomenti un po’ spinosi, perché spesso si legge “VENDESI APPARTAMENTO DI METRI QUADRATI 150 prezzo € 200,000.00 ”
In realtà il metro quadrato non è mai lo stesso perché ognuno misura la superficie a modo proprio, magari perché c è una disinformazione, ad esempio i costruttori misurano l’appartamento a modo loro, hanno una certa loro logica, i proprietari privati danno la superficie a modo loro, diversi dai costruttori, le cooperative hanno modalità di calcolo diverse, ogni realtà ha una propria casistica di calcoli.

In realtà l’immobile di uso residenziale è un sistema molto semplice per il calcolo della superficie commerciale , definiamo bene che cos’è la superficie commerciale: è la misura di valore reale in base agli standard nazionali edito sia da Tecnoborsa Scpa e sia da Agenzie delle Entrate ed è un DPR n 138 del 1998 che specifica come vengono calcolate al 100% le superfici coperte, comprese le murature interne ed esterne delle unità principali.

Nella prassi comune la superficie commerciale è stata equiparata alla superficie catastale, così come stabilito nel dpr 138/1998.

Il calcolo della superficie commerciale per gli immobili residenziali, commerciali, direzionali, turistici ed industriali è dato dalla somma di:

Superfici coperte calpestabili comprensive dei muri interni ed esterni dell’unità principale (comunemente chiamata “superficie coperta lorda”):Continua a Leggere…

Quali sono le agevolazioni fiscali per acquistare una casa in Italia?

Quali sono le tasse da pagare quando si compra casa e quali sono le agevolazioni fiscali previste?

agevolazioni fiscali acquisto prima casa frosinone

Comprare casa è ancora oggi una delle principali forme di investimento in Italia e quasi 8 famiglie su 10 sono proprietarie della propria abitazione principale.
Tra i motivi per cui gli italiani continuano a comprare casa vi sono senza dubbio le agevolazioni fiscali previste soprattutto per l’acquisto della prima casa.
Bisogna ricordare, inoltre, che soprattutto in questo periodo comprare casa è un’ottima scelta di investimento: complice la crisi del mercato immobiliare, i prezzi degli immobili restano bassi e stabili; ragione che si somma alle importanti agevolazioni fiscali previste.

Quali sono le tasse e le imposte da pagare? Quali sono le agevolazioni che è possibile richiedere per la prima casa?

Le agevolazioni per l’acquisto della prima casa previste sono:

venditore è un privato o un’impresa che vende in esenzione Iva;tasse prima casa frosinone

– imposta di registro proporzionale nella misura del 2%
– imposta ipotecaria fissa di 50 euro
– imposta catastale fissa di 50 euro

acquisto prima casa da un’impresa, con vendita soggetta a Iva:
– Iva ridotta al 4%
– imposta di registro fissa di 200 euro
– imposta catastale fissa di 200 euro
– imposta ipotecaria fissa di 200 euro

Continua a Leggere…

Quali sono le procedure per comprare Casa tramite agente /agenzia immobiliare in Italia

Guida all’acquisto della casa tramite agenzia immobiliare

Quali sono le procedure per comprare Casa tramite agente /agenzia immobiliare in Italia

Il cliente lo seguiamo fin dal momento in cui viene in agenzia con la proposta d’acquisto fino al momento in cui si procede con la stipola dell’atto notarile davanti al notaio. Affidarsi ad un Agenzia Immobiliare significa affidarsi a dei professionisti che attuano delle indagini che garantiscono per entrambe le parti sia per il venditore che per l’acquirente!

L’indagine sui documenti dell’immobile principali: visure catastali, ipotecarie, la verifica dei documenti di proprietà, ovvero, titoli di proprietà, atto notarile di provenienza, accatastamento e tutta la certificazione che accompagna la proprietà stessa, l’ APE , certificato di proprietà, la conformità degli impianti, la conformità urbanistica, una serie di documenti che fanno da corredo alla pratica e alla procedura di acquisto di una casa, in piena tranquillità.

L’ attività iniziale del nostro Team è l’ analisi di mercato al fine di una corretta valutazione del prodotto da proporre con il conseguente calcolo dei prezzi di vendita. Tale lavoro si affianca agli architetti nella attività di definizione dei tagli e delle caratteristiche interne degli immobili. Ci occupiamo della vendita su carta sino alla vendita del prodotto finito. Offriamo:

consulenza tecnica
consulenza legale
consulenza fiscale
consulenza notarile

La procedura che normalmente l’Agenzia Alfano attua è quella di garantire che tutta la documentazione sia in regola ad entrambi le parti.
Il cliente che ha visionato una serie di immobili ed è interessato ad uno di quelli, dovrà sottoscrivere una proposta di acquisto all’ agenzia immobiliare indirizzata al proprietario e sarà indicato il prezzo che intende offrire, la caparra o anticipo, che può versare alla sottoscrizione del preliminare di vendita infine il saldo entro quale periodo intende sottoscrivere l’atto notarile.

Continua a Leggere…