Donazioni di immobili: quali sono le novità del 2019 ?

donazioni di immobili Frosinone

Che cos’è una donazione ?

La donazione di un immobile è il contratto con il quale un soggetto, il donante arricchisce per spirito di “liberalità”, senza alcuna controprestazione, un altro soggetto, il donatario, trasferendogli un proprio diritto o assumendo un obbligo nei suoi confronti

Per le donazioni di immobili nel 2019 entrano in vigore nuovi regolamenti

La norma inserita nella Manovra 2019 si chiama “Disposizioni per favorire la circolazione degli immobili oggetto di donazione” e modifica in maniera sostanziale la donazione immobiliare soprattutto per quanto riguarda la relativa tassazione.
La donazione immobiliare è un atto pubblico, perciò richiede la presenza di un notaio e di due testimoni, nonché una serie di costi non indifferenti di cui farsi carico. In pratica, la norma stabilisce che la mole di imposte da versare per effettuare la donazione sia quantificata in base al grado di parentela che c’è tra il donante ed il beneficiario, così da rendere più agevole il passaggio di proprietà rispetto a quanto avvenuto fino ad oggi. In particolare:

– se il beneficiario è il coniuge oppure un figlio del donante (parenti in linea retta) allora l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di 1,5 milioni di euro.
– Se invece il beneficiario è un fratello o una sorella del donante allora l’imposta di donazione si applica solo alla parte della base imponibile che supera la franchigia riconosciuta di 100 mila euro.
– Qualora il beneficiario sia portatore di handicap grave (riconosciuto ai sensi della legge 104) allora le imposte vengono quantificate in funzione della parte che supera il valore di 1,5 milioni di euro. Continua a Leggere…

Come valorizzare la propria casa prima della vendita ?

 

Come valorizzare al massimo la tua a casa ?

Il 2019 sarà l’anno giusto per vendere il proprio immobile! Ma prima di vendere la propria casa, è giusto preparare al meglio la propria abitazione.
Vi riportiamo 4 semplici consigli da seguire in caso aveste in mente di vendere il vostro immobile.

Le manutenzioni: bisogna intervenire sulle componenti usurate ( infissi da rinnovare, pavimenti scheggiati, ecc); bisogna ringiovanire bagno e cucina, eliminare oggetti più datati.

Presentare la propria casa al meglio: curare i dettagli esterni come il vialetto o il giardino.

Prezzo di vendita: bisogna affidarsi a dei professionisti per stabilire un prezzo competitivo e giusto.

Verificare tutti i documenti: avere pronti e aggiornati i propri documenti necessari per la vendita dell’immobile; la nostra agenzia vi aiuterà in questo

Continua a Leggere…

Previsioni immobiliari 2019, cosa aspettarci ?

 

Nel 2018, per quanto positiva, la crescita di fatturato immobiliare nella nostra penisola è stata più contenuta rispetto agli altri paesi europei. Per il 2019 c’è un rallentamento e un ristagno economico a livello globale, è previsto un ulteriore calo. Nell’arco dei prossimi 3-5 anni avrà luogo una nuova inversione di tendenza, che porterà a una ripresa il nostro mercato immobiliare

Dove investire in Italia ?

In Italia gli investimenti saranno diversificati a seconda della posizione geografica. Al nord, gli investimenti saranno concentrati sul settore terziario con un interesse anche per il settore logistico-industriale. Al centro invece, l’attenzione del mercato immobiliare sarà concentrata nell’ambito residenziale, già oggetto di investimenti da parte delle famiglie nel 2018. Al sud ci saranno investimenti per le strutture turistiche e attività di tipo ristorativo e alberghiero.  Continua a Leggere…

Bonus ristrutturazione 2019

Legge di Bilancio 2019

bonus ristrutturazione 2019 frosinone

Bonus ristrutturazioni 2019, la proroga della detrazione del 50% è una delle novità del prossimo anno per chi intende effettuare lavori in casa. Con la Legge di Bilancio 2019 il bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie è stato prorogato fino al prossimo 31 dicembre e tra le principali novità spicca l’obbligo di comunicazione ENEA delle spese sostenute per poter accedere alla detrazione fiscale.

Per quali lavori e possibile richiedere il bonus ?

Per capire a quali lavori spetta il bonus è possibile far riferimento alla guida dell’Agenzia delle Entrate alle agevolazioni sui lavori di ristrutturazione. La detrazione del 50% è riconosciuta per:

lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a, b, c, e d dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);

interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b, c, e d dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Alcuni esempi di lavori di manutenzione ordinaria per cui è riconosciuto il bonus ristrutturazioni sono i seguenti:
installazione di ascensori e scale di sicurezza;

– realizzazione e miglioramento dei servizi igienici;
– sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso;
– rifacimento di scale e rampe;
– interventi finalizzati al risparmio energetico;
– recinzione dell’area privata;
– costruzione di scale interne.Continua a Leggere…